BERND WOICK

私は1982年、ドイツ・フィルダーシュタットにて起業し、以来数年にわたり、トレッキング、登山、冒険旅行に適したウェア、テント、それらに必要な道具を取扱う専門店を経営。その間、ドイツ各地に店舗展開してきました。その過程で、私は常々お客様からの旅の声に耳を傾けることの重要性を感じておりました。また世界各地の遠征やツアーで、アウトドア用品やウェアなどを実際に自分でテストするることも大好きでした。 最近は専ら個人旅行に専念したいという思いが強く、日程通りのお決まりツアーでなくその地域の秘境を発見するような旅や自然との触れ合いを最大限に楽しめるようなツアーに魅力を感じます。元々自動車会社のコンサルタントであったことも乗じてか、特に装備の整った車でそのような旅をするのが大好きです。 オートホーム製品との協力関係も長く、私の経営する専門店店舗において、AUTOHOME製品の開発を直接的にサポートしてきました。市場では、様々な即興的商品が出回り始めましたが、店のスタッフと私は、程なくオートホームが指針とする理念や哲学に基づいた真の秀逸性が生み出す技術的、建設的な手法を理解しました。不幸にも、市場では現在も即興的製品が出ては消えを繰り返していますが、AUTOHOMEは品質向上への道を追求し続けました。だからこそ当社はオートホーム製品を取扱商品の柱として選んだのです。これは後にあらゆる面から見ても正しい判断でありました。それは極めて要求が厳しいお客様の間でさえも、オートホーム製ルーフテントの評価の声が増えていることで示されています。私が普及初期から20年以上にわたりずっとルーフテントを勧めてきたのは、、実用性、快適性、安全性の面でその特徴をよく理解していたからです。他の車中泊手段よりも車を機能的で優れたものにしたのがルーフテントだと言えます。今日その商品コンセプトはよく知られているところですが、完全に理解されているとは言えません。未だにその違いが分からない人は多いです。それでは一緒にいくつかの重要な点を見ていきましょう。

MAGGIOLINA®

マジョリーナは誰もが知っている、おそらく世界で最も人気のあるルーフテントです。その選択では、まず第一に「寸法」の面を考慮しなければなりません。体格の良い方にはミディアムサイズがお薦めです。普通の体格で見た目重視の方はカップルサイズが良いでしょう。小型車にも似合います。身長が185cm以上ある人は、背の高い人にも快適なXロングを選ぶと良いでしょう。閉じた状態でも開けた状態でも、より多くの室内空間が必要な場合は、グランドツアーモデルが適しています。一方、エアランダーモデルは、やや低めでスリムになっています。

AIRTOP®

エアトップは中型車を所有しているオーナーから選ばれる傾向にあります。これは経験上確かです。その点で、MINI BMWのテントとしてエアトップが選ばれた事実は大変興味深い。オートホーム社がMINI カントリーマン専用に製造している、確かに重要な事実。何れにしても、重要なポイントは、エアトップもマジョリーナも展開時は常に車形内に収まり、ミラーからはみ出さないということです。つまり、駐車場などの公共の場所に車を停めて、テントを展開できるので、車中泊可のエリアであれば、車上泊ができる、「キャンプ場限定」という制約を受けることがありません。

COLUMBUS®

コロンブスは、展開時三角屋根が特徴のオートホームモデルです。2本のガスダンパーだけで展開でき、シェルの高さは160cmまで上昇します。オートホームの中で最も室内高のあるモデルです。全高の高い車をお持ちのオーナーやリア側からの出入りも希望する方に人気のあるモデルです。実用性を重視する一方で、オートホームが提唱する高品質ルーフテントの条件も満たしています。シェルは全てグラスファイバー製、天井内張とルーフの間に空気の層を設けたことで断熱性を高め、内張自体もハニカム状のパネルと高密度スポンジの緩衝材を張合わせたものを使用しているので、雨の日でも雨音が響かず快適に過ごすことができます。使用されている生地も水蒸気透過性に優れた素材を選んでいます。


AIR-CAMPING®, OVERLAND® e OVERZONE®


エアキャンピングは私にとって初めての冒険仲間でした。最初はソロツアーで、その後は家族全員で旅をしました。オートホームの商品群としては、このテントはオーバーランド、オーバーゾーンとともに分類されます。使用中の開放的な居住空間と収納時のコンパクトさに特徴があります。収納時の大きさは、四駆車の屋根の半分ほどのスペースで収まるので、残ったスペースにより多くの荷物を積み上げることができ、冒険の旅にはとても便利です。最近では、家族でオートキャンプ場に出掛ける時は、たくさんの荷物になるので、この種のテントの方が実用的と考える人も増えています。また、1ヶ所に長期滞在する場合は、オートホームで用意されている多くのアクセサリーを組み合わせて、地面の上でも使用されています。

OVERCAMP®


オーバーキャンプは、縦半分のスペースで展開収納するのが特徴です。サーフボードやカヤックなど、長尺物で車の中には収納できない道具を運ぶ必要のある方には、このオーバーキャンプが有効です。最もコンパクトになる分だけ展開収納の手間は多くなりますが、趣味を楽しみながらその場で車上泊も可能です。

PAOLO MARIN

Paolo Marin, veneto di nascita e cittadino del mondo per scelta, è il fondatore del noto e apprezzato Photo Challenge "Il viaggio alla portata di tutti". Da tempo è considerato un esperto di riferimento nel mondo dell’avventura e del viaggio in libertà. La sua passione è il deserto e la Libia è costantemente nel suo cuore. Tour leader di viaggio è insegnante di guida off-road, attualmente vive a Padova quando… non è in giro per deserti!

I MODELLI AUTOHOME® A CONFRONTO

MAGGIOLINA®

È la tenda dal design classico che non finisce mai di stupire

Stiamo parlando dei famosi modelli con alzata “a manovella” che continuano a fare la storia della tenda da tetto. Dopo tanti anni di successi, restano estremamente apprezzati e venduti. Insomma, è il best seller di casa Autohome. Da cosa scaturisce questa fama mondiale? Io ritengo che il primo motivo sia la grande comodità di apertura e soprattutto chiusura. Ma il merito va a tutta la qualità della tenda e degli elementi che la compongono. La linea è costituita da vari modelli di tenda, differenziati fra loro dalle diverse forme dei gusci, sempre in vetroresina; in pratica cambiano le capacità da chiusi, i volume interni, le finestrature e alcuni altri dettagli soprattutto estetici. A livello dimensionale la proposta risponde ad ogni necessità: Small - Medium - Large - X-Long e recentemente anche la X-Large. Esiste quindi sempre la soluzione su misura, anche per godersi l’avventura con tutta la famiglia.
Sempre parlando di dimensioni e ingombri, sottolineo un elemento molto importante: sono quasi tutti modelli di tenda che quando aperti rientrano perfettamente nella sagoma del veicolo. E’ una precisa e intelligente scelta di Autohome: nessuna parta della tenda deve sporgere, ciò significa poter pernottare ovunque, dalle aree pubbliche ai parcheggi, dalle spiagge riva al mare alle più riservate area di sosta ecc. Nessuno vi può fare problemi. La motivazione è precisa: dormire sul tetto del veicolo rimanendo con la tenda perfettamente nella sagoma della macchina, compresi gli specchietti, è una forma di parcheggio non considerato “campeggio”. Corrisponde a dormire in auto, perciò si è in regola e si può dormire in ogni location. Massima libertà quindi, sempre però con educazione e sensibilità rispetto al luogo; il mio consiglio, per non incorrere in fastidiose discussioni, è quello di evitare posizioni veramente stravaganti o ardite, sia a livello di sicurezza sia nell’ingombro di spazi pubblici. Ulteriore accortezza: mantenere la scala dentro la sagoma degli specchietti.

Airlander

E’ una tenda dalla linea filante, sobria e pulita, che esteticamente si adatta bene sia alle piccole auto, sia ai 4x4 e ai grandi veicoli. Per quanto riguarda funzionalità e comodità, ha tutto ciò che serve: 2 porte, 2 finestre e ogni apertura è dotata di zanzariera. Come ho avuto modo di sperimentare personalmente più volte, il materasso è veramente perfetto e il tessuto, come in tutta la serie Maggiolina, è altamente traspirante assicurando così un ambiente fresco, asciutto e salutare. Molto apprezzata è inoltre l’impermeabilità, non ci sono problemi anche quando piove molto forte.

Airlander Plus

Il modello plus si caratterizza essenzialmente nelle rifiniture delle porte, che essendo dotate di cerniere supplementari ad arco, consentono aperture parziali personalizzate. In questo modo, mentre si è sdraiati, si ottiene una vista ottima su tutti i lati della tenda, sempre mantenendo la necessaria privacy. Plus significa anche 4 tasche estraibili di dotazione e soprattutto una grande e comoda rete elastica applicata al sottotetto, pronta ad accogliere abiti, oggetti e tanto altro ancora.

Grand Tour

Già il nome fa capire che stiamo parlando di qualcosa di notevoli dimensioni: il guscio è infatti un po’ più alto e capiente rispetto ad Airlander, con un volume interno a tenda aperta superiore. Questo modello lo consiglio per vetture medie, come Suv. Furgoni e 4x4, ma va comunque bene anche su una FIAT 500. La sua identità si basa prima di tutto sullo stile originale, quindi su un fattore estetico. Le rifiniture e ogni altro dettaglio sono uguali ad Airlander Plus, mentre la porta di ingresso è leggermente più grande. Anche il tessuto è il medesimo, quindi sempre altamente traspirante e, ovviamente, perfettamente impermeabile.

Extreme

Con questa tenda si entra direttamente nel territorio concettuale del “lungo viaggio”, quando tutto lo spazio di carico disponibile deve essere sfruttato al meglio; ma anche semplicemente nella vacanza all’insegna dello sport, dove i carichi e gli ingombri degli attrezzi devono essere ben gestiti. Caratteristiche tecnico-funzionali, dotazioni e quant’altro sono uguali a Airlander Plus e Grand Tour: la differenza sta nel poter caricare ulteriormente materiali sopra al tetto. Ad esempio si può agganciare 2 taniche o la gomma di scorta, oppure una canoa o un surf. In ogni caso sempre senza esagerare e facendo attenzione a non superare il carico trasportabile indicato sul libretto del portatutto o della autovettura. A mio parere è una tenda particolarmente ben disegnata, perché mantiene la sua linea profilata, offrendo anche una cavità di carico senza alterare il design: qui credo che stile e funzionalità raggiungano un binomio perfetto.

Grand Tour 360° - New 2019

E’ un’importante novità Autohome 2019. Si tratta di originali modelli dotati di zanzariere vedo e non vedo integrate nei tessuti. Garantiscono privacy anche quando porte e finestre sono interamente aperte. Sono perfettamente coerenti alla qualità Autohome in ogni elemento e particolare, rientrano quindi nel top di gamma in termini di dotazioni.

X-Large - New 2019

E’ il più grande modello a guscio esistente sul mercato: ben 180 x 230 cm, realizzato con il sistema di apertura a manovella, Considerando le dimensioni, permette il comodo sollevamento e ribassamento del tetto, dunque una facile chiusura e apertura della tenda. Il Modello X-large anche sui furgoni e grossi Van non supera gli specchietti, quindi rientra nella sagoma dell’autoveicolo. Ciò significa poter campeggiare ovunque, anche nelle zone pubbliche di normale parcheggio veicoli. Nulla della tenda sporge e quindi viene meno l’obbligo di andare in camping. Un consiglio che può apparire banale e invece è importante: a tenda aperta far rientrare la scala negli specchietti dell’auto. Infatti nulla deve sporgere dalla sagoma del veicolo: in perpendicolare agli specchietti nessun telo o altro deve fuoriuscire.

AIRTOP®

E’ caratterizzata da un brand e un design distintivi, ma appartiene sempre alla famiglia Maggiolina. Tutti i materiali sono Maggiolina, così anche le dotazioni. Unica differenza è il sistema di apertura che avviene mediante 4 molle a gas, un funzionamento simile a quanto accade con i portelloni delle auto. Il sistema di apertura è in 2 tempi. Il vantaggio specifico di questo modello di tenda sta nel fatto che il meccanismo di apertura è disposto sui fianchi, quindi evita ingombri in lunghezza. Si può quindi sfruttare bene tutta la superficie della tenda (2,10 Metri). Offre perciò un comodo letto anche a persone molto alte, oltre i 190/ 200 cm di altezza. Lo svantaggio è ovviamente che si perde qualcosa in larghezza a causa degli ingombri dei braccetti di sollevamento. Esattamente il contrario di quanto avviene con Maggiolina, che sfrutta la massima larghezza ma perde un poco in lunghezza a causa dei pantografi di sollevamento. Proprio per questo motivo nella serie Maggiolina sono disponibili anche i modelli X-long 2,30 per corporature molto alte.

New 2019 - Nuove chiusure sulle tende a guscio

Da sottolineare come Autohome quest’anno è intervenuta con sapienza anche sulle chiusure, con innovativi dispositivi in alluminio e acciaio che chiudono i gusci. Le nuove chiuse sono belle e funzionali. Come sempre per Autohome, si punta alla completa sicurezza d’impiego grazie a 2 chiusure davanti sulla superficie più esposta all’impatto dell’aria e una sola dietro, cosi come ha certificato e voluto l’ente certificatore TUV SUD durante i test di sicurezza effettuati su tutti gli elementi che compongono il prodotto. Da sottolineare appunto che si tratta di una verifica completa, a differenza di certificazioni parziali relative a prodotti sul mercato di dubbia affidabilità proprio perché non completamente certificate.
L’utilizzatore finale si trova spesso ad aver solo rassicurazioni verbali, che creano disinformazione. Diffidare di queste proposte incomplete e non trasparenti!

Airtop 360°

E’ un'altra importante novità 2019 di Autohome. Modelli con visione a 360, con aperture a molle e con zanzariere vedo e non vedo integrate nei tessuti, per avere privacy anche quando porte e finestre sono aperte. Per il resto tutto è simile al modello Airtop. Rientrano nella categoria top di gamma in termini di dotazioni. Sulla base delle mie conoscenze nel settore, ho colto che il successo è stato immediato e le richieste di averle sono notevoli, pertanto vi consiglio di fare pre-ordini per tempo.

New 2019 - Nuove chiusure sulle tende a guscio

Da sottolineare come Autohome quest’anno è intervenuta con sapienza anche sulle chiusure, con innovativi dispositivi in alluminio e acciaio che chiudono i gusci. Le nuove chiuse sono belle e funzionali. Come sempre per Autohome, si punta alla completa sicurezza d’impiego grazie a 2 chiusure davanti sulla superficie più esposta all’impatto dell’aria e una sola dietro, cosi come ha certificato e voluto l’ente certificatore TUV SUD durante i test di sicurezza effettuati su tutti gli elementi che compongono il prodotto. Da sottolineare appunto che si tratta di una verifica completa, a differenza di certificazioni parziali relative a prodotti sul mercato di dubbia affidabilità proprio perché non completamente certificate.
L’utilizzatore finale si trova spesso ad aver solo rassicurazioni verbali, che creano disinformazione. Diffidare di queste proposte incomplete e non trasparenti!

COLUMBUS®

E’ modello che piace veramente tanto, perché punta sulla semplicità: 2 sole molle, quindi poco ingombro per meccanismi di sollevamento all’interno della tenda. Due molle a gas e tutto è pronto: la tenda si apre e si chiude senza ulteriori necessità. Si tratta di un meccanismo di sollevamento essenziale e per nulla ingombrante anche quando si è all’interno della tenda. Nella parte anteriore, a tenda aperta, i gusci sono incernierati fra loro, ciò significa che nessun telo deve rientrare quando si chiude la tenda. Piace l’immediatezza di funzionamento, la forma quando aperta, ma soprattutto l’altezza interna che raggiunge i 160 cm; questo significa che ci si può perfino può “cambiare d’abito” rimanendo comodamente nella tenda. Da evidenziare anche le porte sui fianchi che si trasformano in comode e grandi finestre.

Columbus Variant

Modello medesimo a Columbus, con però la particolarità di avere una parte posteriore molto aperta, dotata di una zip ad arco che permette notevoli personalizzazioni di apertura. Le dotazioni sono simili al modello standard. E’ la rete elastica nel sottotetto che fa differenza così come la luce interna e i paletti che trasformano il portellone posteriore in un comodo tendalino.

AIR-CAMPING® / OVERLAND® / OVERZONE®

E’ la linea Autohome di tende in tessuto. Una volta rimossa la capottina in PVC, queste tende si aprono tutte a libro con un solo e semplice gesto, facendo leva con la scala. Hanno tutte un tessuto molto efficace e affidabile: consistente e robusto ha un’ottima stabilità. Ciò significa niente rumori e sbattimento di tessuti al vento, nemmeno quando c’è brezza di notte. I tessuti non si gonfiano: pareti e tetto sono infatti ben attaccati fra di loro, saldamente cuciti. Anche le finestre sono anti vento e in sagoma alle pareti, così da scongiurare l’effetto vela del vento. Inoltre le finestre si aprono e si chiudono rimanendo comodamente in tenda: questo grazie ad appositi tiranti, predisposti per un funzionamento simile alle tapparelle di casa. Da ricordare: essendo una serie di tende a sbalzo, escono dalle sagome dell’auto quindi le regole Europee impongono l’uso della tenda solo nelle aree private. Non è consentito campeggiare nelle aree pubbliche o nei parcheggi.

Air-Camping / Overland

Rispetto ai modelli originari, cambiano solo i colori dei tessuti. Air-Camping è un modello leggendario anche nelle cromie, con i mitici colori scelti dal grande Nino Cirani. Overland è invece un modello dai colori più sobri, meno contrastati.

Overzone

E’ sempre una Overland ma con un palo estensibile in più che crea una tipica appendice all’ingresso della tenda. Dunque una zona protetta, un ingresso riparato alla pioggia. Da sottolineare il concetto che permette, attraverso semplici accessori, di avere la zona giorno completamente chiusa, garantendo così una vacanza in camping assai riservata e nella massima privacy. In sostanza: la consiglio come tenda dal doppio utilizzo, semplice per rapidi spostamenti e coordinato con la cabina spogliatoio per una vacanza più stazionaria.

Overcamp

E’ la tenda eletta regina degli sportivi: surfisti, ciclisti e da chi va in canoa, ad esempio. L’utilizzo di questa tenda a sbalzo, assai versatile, è consigliabile a chi vuole la bici sul tetto, oppure vuole creare un abbinamento con un’altra tenda, per avere 2 camere da letto separate. Posta sull’auto (non a sbalzo), anche da aperta rimane in sagoma al veicolo senza sporgere, in questo modo permette l’utilizzo della tenda in aree pubbliche o nei campeggi.

Due altri consigli per concludere…

Primo, gli accessori: è difficile consigliarli perché sono personalizzazioni troppo soggettive. Suggerisco però di attrezzarsi con qualche serie di morsetti di scorta, perché fra montaggi e smontaggi se ne perde sempre almeno uno. Così come è meglio avere sempre una manovella supplementare, un buon sacco a pelo o un cappuccio invernale, soprattutto se la destinazione è nordica.
Secondo, la velocità di crociera: ricordare che qualsiasi elemento applicato sul tetto altera la normale conduzione dell’automezzo, pertanto è necessario moderare la velocità e considerare il fondo stradale. Durante le soste approfittare delle pause di viaggio per controllare tutte le viti di serraggio, portatutto compreso.

JÜRG SOLLBERGER

Jürg Sollberger è un viaggiatore che ha spesso anticipato i tempi. Uno spirito veramente libero e innovatore, ha infatti aperto la strada a progetti e scenari che sono diventati poi dei must del viaggio avventura. Un sognatore, un ribelle e sicuramente una persona coraggiosamente libera: un tour leader per ogni meta, per ogni itinerario, per ogni percorso. Un personaggio così potrebbe apparire un solitario, un vero “orso”, ma invece Jürg è esattamente il contrario: anche perché con lui c’è Doris Sollberger, la sua compagna che ha condiviso molti viaggi, spedizioni e successi. Un esploratore all’avanguardia e allo stesso tempo aperto al dialogo e capace di amicizie forti: non a caso è considerato un ottimo “consigliere”, sia culturale che tecnico. Anche per Autohome. Fu infatti tra i primi viaggiatori degli anni ‘90 a mettere a dura prova i prodotti Autohome in Asia, contribuendo ad aprire il mondo del viaggio-avventura in Oriente. Fra i suoi più famosi tour, un percorso di lunga percorrenza che ha toccato siti “estremi” di Cina, Birmania, Tibet e paesi dell’estremo oriente. Durante numerose spedizioni ed eventi ha ringraziato pubblicamente Autohome con l’appellativo di “Superior rooftent”. Un significativo omaggio ai prodotti da lui personalmente utilizzati nelle sue imprese. Dal 1986 è anche istruttore esperto di tour trans-africa, ma la sua passione è sempre la silk-road che confluisce anche negli argomenti dei suoi apprezzati corsi nel campo del viaggio “no limits”.

Impressioni e consigli di un vero “Marco Polo”

COLUMBUS

E’ la mia rooftent preferita perché è strutturalmente più alta del normale. Personalmente apprezzo molto che sul davanti i due gusci siano direttamente incernierati fra loro, quindi il tetto ribassato è più solidale alla base e non presenta meccanismi di sostegno. Ciò significa che durante le fasi di chiusura non ho da prestare particolari attenzioni affinché gli elastici vadano a ripiegare il tessuto all’interno dei gusci: non essendoci tessuto sul davanti ritengo che questo aspetto sia un concreto vantaggio, oltretutto non ci sono nemmeno ganci sui gusci da chiudere. Come dicevo, fra le molte caratteristiche positive quella che preferisco è sicuramente l’altezza interna, che raggiunge i 160 cm. Ritengo che sul mercato non esista un prodotto similare. Ho sperimentato direttamente cosa significa questa comodità: io che di corporatura supero i 190 centimetri di altezza e sono anche robusto, mi trovo bene nella mia Columbus! All’interno della tenda posso comodamente cambiarmi l’abito, ad esempio mettermi… l’abito da sera! Non sto scherzando, più volte l’ho fatto! Magari non era uno smoking, ma indossare abiti freschi e puliti dopo centinaia di chilometri sono un piacere assoluto! Proprio per la mia altezza ho scelto il modello Columbus X-LONG (2,30mt), così sono super comodo. Fra gli altri aspetti, apprezzo molto la grande apertura posteriore che posso personalizzare; a volte giro pure l’auto nel modo ottimale e uso la tenda come letto prendisole. Poi mi piace il design ad arco delle due grandi porte sui fianchi che diventano anche finestre.

Anche in questo caso è sempre la sua altezza che fa la differenza, così come il tetto ribassato incernierato sul davanti. Quindi vi riassumo brevemente i vantaggi che ho testato in tanti viaggi impegnativi:
1. Tetto molto solidale alla base.
2. Ottima stabilità della tenda pur essendo una molto alta.
3. Record di rapidità di apertura e chiusura.
4. Nessun ingombro interno per meccanismi di sollevamento: ci sono solamente 2 molle a gas sui fianchi che non disturbano affatto.
5. Dispositivo di molle a gas di minimo ingombro che non necessitano a gusci chiusi, di nascondersi nel materasso. Questo vuole dire che il materasso rimane integro nella sua dimensione, non viene intagliato per consentire di entrare in sede alle molle a gas quando queste si comprimono o si ripiegano.
Ma non è tutto! E’ importante infatti ricordare anche il tessuto: si tratta del tecnologico Airtex, perfettamente impermeabile e di qualità, ma soprattutto poco ingombrante e che si ripiega facilmente nella tenda.

In sintesi: ritengo che Columbus sia la tenda del viaggio itinerante dinamico e concreto, per chi si sposta ad ogni tramonto, ideale per chi esigono l’essenziale ma non vuole rinunciare alla comodità. Che è anche una comodità di location: il fatto che aperta non sporga dalla sagoma dalle macchina, permette di fermarsi praticamente dovunque. Con una accortezza da ricordare bene: per stare sereni e tranquilli, date un occhio alla scala facendola rientrare sempre nell’ingombro degli specchietti.

WINGS

Quando le ho viste per la prima volta, ho subito pensato che queste “ali di pipistrello” fossero veramente ciò che serviva alla serie Maggiolina! Creare una copertura di 160 cm sull’ingresso della tenda è un vantaggio per diversi motivi, soprattutto se non ostacola i movimenti di entrata in tenda.
Si tratta quindi di una grande l’dea, oltretutto non ci sono interventi da compiere sulla tenda: nessun foro sui gusci, nulla! Le Wings si applicano facilmente semplicemente agendo con un apposito paletto di sostegno che si aggancia sotto al gocciolatoio del guscio, tutto è predisposto di serie.

Riassumo brevemente i vantaggi di questo utile accessorio, che consiglio caldamente perché è poco ingombrante e di facile ed immediata installazione:
1. Si ottiene un grande ingresso tenda protetto dalla pioggia, che permette di togliersi ad esempio le scarpe senza restare sotto l’acqua. Quindi si rimane più asciutti e anche il materasso resta ben asciutto. Inoltre al mattino, al risveglio, in caso di pioggia non ci si trova immediatamente sotto l’acqua.
2. Molto comodi risultano gli agganci per ciabatte o stivali, che rimangono appesi su un angolo della copertura.
3. Nel caso di temperature elevate, le porte della tenda possono rimanere totalmente aperte per favorire il ricircolo di aria, restando comunque protetti da acqua, raggi solari e da occhi indiscreti, assicurandosi così maggiore privacy.

CAPPUCCIO INVERNALE

Concettualmente questo pratico accessorio Autohome corrisponde alla felpa o il maglioncino che ti porti sulle spalle nel caso di fresche serate o quando si abbassano le temperature. Se devi affrontare un viaggio al nord o pernottare in altura può esserti molto comodo, soprattutto a primavera quando le nottate sono molto fresche o anche in caso di pioggia, perché svolge la funzione di ulteriore isolante contro l’umidità. Ho sperimentato personalmente anche la sua piacevole funzione di “raccoglitore” di calore al primo sole del mattino: in pratica, grazie al materiale di cui è fatto, assorbe il calore per offrire quel tempore interno alla tenda che aiuta a prolungare il sonno. Un consiglio: quando montate il cappuccio, meglio mantenere qualche finestra socchiusa, per avere quel ricircolo d’aria sufficiente a far uscire l’umidità. Ottimo giudizio anche per l’ingombro: si tratta infatti di un piccolo sacchetto che può stare ovunque, non ingombra minimamente; io lo lascio sempre dentro agganciato alla tenda quando sono in viaggio.

PIEDINI A TERRA

I piedini a terra sono i classici accessori di cui si nota la grande utilità quando capita di doverli impiegare. Il caso più frequente è quello dei campeggio dopo la mezzanotte. La maggior parte dei campeggi in Europa, infatti, per motivi di tranquillità chiude i cancelli alle auto dopo le ore 24. Ecco perché, se si pensa di rientrare tardi, meglio lasciare la tenda sui piedini a terra nella piazzola assegnata. I piedini a terra sono sempre indispensabili quando si ipotizza una vacanza con momenti stazionari, cioè si pensa di utilizzare la rooftent come se fosse una tradizionale tenda a terra.

CABINA SPOGLIATOIO

Ho sperimentato più volte quanto può essere utile avere un ambiente spogliatoio collegato alla tenda. Questo accessorio è funzionale in mille occasioni: puoi cambiarti d’abito, certamente, ma puoi anche tenere i tuoi effetti personali, ricoverare altri accessori o attrezzature come, tavolino, sedie, frigo, borsa della spesa, accappatoio, salviette spiaggia e così via. Sicurezza, ma anche privacy: si ha infatti a disposizione una zona supplementare protetta, completamente chiedibile sui 4 lati, che evita sguardi indiscreti sia la mattino, sia alla sera. E’ un accessorio razionale anche nel montaggio: si effettua infatti con pochi pali che si agganciano rapidamente alla tenda da tetto.

TENDALINO

Un accessorio semplice nella struttura, ma indispensabile quando in camping si vuole ottenere una grande copertura all’ingresso della tenda, per proteggersi da sole e pioggia. Il fatto che le sue dimensioni arrivino fino a terra, lo rendono un valido antivento capace in particolare di fermare la polvere generata dai veicoli di passaggio nelle postazioni di camping. Naturalmente bisognerà disporsi con l’auto nel modo idoneo per favorire questo effetto antipolvere. La protezione è ottima per riparare le bici, la griglia del barbecue, tavolino e sedie. Nel modo più semplice si viene a creare uno spazio per pranzare o per trascorrere momenti di relax all’ombra.

VERANDA

Avete raggiunto un luogo che merita di stazionare almeno una settimana? Siete in un bel camping attrezzato dove non vi manca nulla? Allora una veranda è la soluzione che vi consiglio! Perché sarà come avere un’altra tenda, con una sua struttura autonoma che rimane montata e sta in piedi da sola, senza necessità di avere vicino la vostra auto. Grazie alla veranda potete andare al mare o esplorare il territorio nel quale vi trovate, senza per questo dover riporre in auto ogni cosa tutte le volte che dovete fare escursioni o andare a fare spese. Inoltre particolarmente comodo è poter mettere velocemente al riparo l’attrezzatura sportiva. Questa caratteristica della veranda di avere una sua struttura indipendente risulta molto utile anche per presidiare la propria postazione di campeggio, evitando di trovarla parzialmente invasa da altri campeggiatori.

AKIS TEMPERIDIS

NESSUNO COME LUI

Akis Temperidis, è uno dei più grandi viaggiatori contemporanei. Lo dicono i numeri di ciò che ha realizzato in giro per il mondo. Non a caso è definito “L’uomo dei record automobilistici”: 168.000 Km in 1177 giorni, toccando 67 paesi in 5 continenti. Ha condiviso il tour record con Vula Netou, compagna di viaggio e di vita. Akis professionalmente è giornalista e fotografo, specializzato in viaggi, sport motoristici e attività avventurose. Dopo una lunga carriera come tester e scrittore documentarista, ha deciso di realizzare i suoi sogni e viaggiare. Così è nato il progetto The World Offroad. Anche oggi Akis lavora in diversi progetti, come partner di aziende dell’automotive, fotografo e pubblicista, in particolare è corrispondente freelance di riviste di viaggio e auto avventura.

Maggiolina è stata la nostra casa per 700 giorni. E ci manca ancora oggi!

"La vita viaggiando è dura ma stupenda", dice spesso la mia compagna Vula. Io rispondo: sono stati anni stupendi. Speriamo di rivivere ancora quelle emozioni. Insomma: abbiamo sempre tutto pronto per ripartire, perché continuano a starci stretti i compromessi della vita di tutti i giorni. Durante il grande tour dei 1117 giorni la nostra Land Rover è stato il terzo compagno di viaggio e Maggiolina Autohome la nostra casa. Quelle sensazioni ci mancano ancora oggi! Maggiolina è stata essenziale nel viaggio. Ho calcolato che abbiamo dormito al suo interno per più di 700 notti, praticamente due anni della nostra vita. La maggior parte di quelle notti sono indimenticabili: quelle fra le dune del Sahara… nei villaggi Africani… sulle montagne degli assassini in Iran… ma anche quelle altrettanto particolari nel centro di Mumbai o in stazioni di carburante lungo le road degli Stati Uniti. Posso assicurare che abbiamo dormito per centinaia di notti nella tenda da tetto Maggiolina ma ogni alba è stata diversa dall’altra, ogni panorama sempre differente... Dalle notti pakistane a 37 gradi a quelle glaciali nella Tierra del Fuego. Li fa veramente freddo! Qualcosa di unico. La nostra Maggiolina, tra altro, ha resistito a venti di oltre 120 km orari proprio in Patagonia. Oppure ci ha aiutato nel tremendo clima dei deserti Australiani… per non parlare poi della difesa che ci ha garantito nel respingere alcuni assalti di specie molto aggressive di scimmie in India.

Più che una tenda: energia positiva!

Anche grazie a un prodotto speciale come Maggiolina ho potuto trasformare la mia passione in una carriera gratificante e in una vita spettacolare. Per testimoniare del nostro grande viaggio e dei progetti futuri ho creato il sito www.theworldoffroad.com , che dal 2006 è riferimento in rete per la mia attività di giornalista esploratore. Anno dopo anno, il sito Web, aggiornato quotidianamente in inglese e in greco con foto e diari video, è diventato molto popolare. Ha più di 1500 visite al giorno, vale a dire 20.000 al mese. Dal 2010 l’ho sempre aggiornato. Ora mi piacerebbe renderlo sempre più un blog di viaggio per "viaggiatori hardcore" e overlander. L'avventura del tour è stata talmente intensa che mi ha fatto credere di poter viaggiare per sempre. Il mondo era così familiare, era come a casa ovunque. In un certo senso, continuo a viaggiare e lavoro sempre per il prossimo progetto! Naturalmente ci sarà Maggiolina con noi. Insieme a Vula lo ricordiamo sempre agli appassionati: “Con Maggiolina non dimenticate mai che viaggiate con un prodotto non solo famoso in tutto il mondo... ma con un’amica capace di trasmettere un’energia positiva!”

VULA NETOU

Affascina sempre raccontare la personalità e l’evoluzione verso l’avventura di Vula Netou. Questa giovane donna piena di vitalità e passione, vanta infatti una solida formazione ed esperienza prima come ballerina e poi come coreografa contemporanea. Ha lavorato per anni nel teatro come insegnante di danza. Progressivamente si è innamorata del viaggio in libertà, fino a condividere con Akis Temperidis il sogno di intraprendere un viaggio di scoperta nel mondo con itinerari durati quasi 4 anni. In particolare per questo suo leggendario “tour intorno al mondo”, può essere considerata una donna tester ideale, che testimonia di una significativa esperienza proprio in considerazione del rapporto tra femminilità e viaggio avventura. I numeri dell’impresa parlano da soli: 168.000 Km percorsi in 1177giorni. Sono stati toccati 67 paesi in 5 continenti. Il tour è stato oggetto di oltre 70 articoli su diverse riviste, ed ha raccolto oltre 150.000 click in rete. L’esperienza è stata documentata anche con più di 200 ore di riprese in alta definizione, tradotte in docufilm presentati in tutto il mondo.

Maggiolina è stata la nostra casa per 700 giorni. E ci manca ancora oggi!

"La vita viaggiando è dura ma stupenda", dice spesso la mia compagna Vula. Io rispondo: sono stati anni stupendi. Speriamo di rivivere ancora quelle emozioni. Insomma: abbiamo sempre tutto pronto per ripartire, perché continuano a starci stretti i compromessi della vita di tutti i giorni. Durante il grande tour dei 1117 giorni la nostra Land Rover è stato il terzo compagno di viaggio e Maggiolina Autohome la nostra casa. Quelle sensazioni ci mancano ancora oggi! Maggiolina è stata essenziale nel viaggio. Ho calcolato che abbiamo dormito al suo interno per più di 700 notti, praticamente due anni della nostra vita. La maggior parte di quelle notti sono indimenticabili: quelle fra le dune del Sahara… nei villaggi Africani… sulle montagne degli assassini in Iran… ma anche quelle altrettanto particolari nel centro di Mumbai o in stazioni di carburante lungo le road degli Stati Uniti. Posso assicurare che abbiamo dormito per centinaia di notti nella tenda da tetto Maggiolina ma ogni alba è stata diversa dall’altra, ogni panorama sempre differente... Dalle notti pakistane a 37 gradi a quelle glaciali nella Tierra del Fuego. Li fa veramente freddo! Qualcosa di unico. La nostra Maggiolina, tra altro, ha resistito a venti di oltre 120 km orari proprio in Patagonia. Oppure ci ha aiutato nel tremendo clima dei deserti Australiani… per non parlare poi della difesa che ci ha garantito nel respingere alcuni assalti di specie molto aggressive di scimmie in India.

Gli accessori Overland di Autohome che ben conosco

Prima di tutto devo francamente dire che mi sono fatta conquistare dallo stile, dal design di prodotti Autohome (l’estetica è una componente che resta molto importante per noi donne!). La soddisfazione per gli occhi si unita però a quella per la funzionalità pratica! Questa sintesi tra forma e “contenuto” ritengo sia il tratto distintivo di Autohome. E del sistema Overland in particolare. Lo definisco così, “sistema”, perché lo è veramente. Se si osserva attentamente le forme delle rooftent e gli accessori supplementari si può dire che sono tutti dominati da un originale “design funzionale”. Anche perché si fondono bene insieme, sono perfettamente abbinabili per consentire un maggior confort. Risultano ideali anche per vacanza più “stazionaria”: cioè un tipo di viaggio più pianificato nei camping, che si affianca alla dinamicità del percorso itinerante, di continuo spostamento. Il sistema Overland riesce ad unire “action” “relax”.

Vediamo in dettaglio alcune importanti particolarità:

VERANDA

Con il sistema Overland la veranda è perfettamente personalizzabile alla rooftent e al tipo di vacanza che si desidera fare. Vale a dire sia un viaggio con tenda sull’auto con frequenti spostamenti, sia una prevalenza “camping”, con tenda messa a terra sui piedini. La veranda è sempre una struttura indipendente che rimane a disposizione montata e con la sua capienza: si può mettere materiali all’interno e andare tranquillamente al mare o fare la spesa. La veranda indipendente è un riferimento fondamentale per chi ritiene di fare vacanza in camping.

CABINA SPOGLIATOIO

Con il sistema Overland la veranda è perfettamente personalizzabile alla rooftent e al tipo di vacanza che si desidera fare. Vale a dire sia un viaggio con tenda sull’auto con frequenti spostamenti, sia una prevalenza “camping”, con tenda messa a terra sui piedini. La veranda è sempre una struttura indipendente che rimane a disposizione montata e con la sua capienza: si può mettere materiali all’interno e andare tranquillamente al mare o fare la spesa. La veranda indipendente è un riferimento fondamentale per chi ritiene di fare vacanza in camping.

PIEDINI A TERRA

Potrebbero sembrare un accessorio marginale, ma invece sono essenziali in tante occasioni! Lo posso garantire! Naturalmente sono assolutamente fondamentali per la vacanza residenziale, di permanenza. Un elemento da ricordare: con i piedini non si è vincolati agli orari di ingresso dell’auto nei campeggi. Come sicuramente sapete, oltre la mezzanotte nei campeggi è molto difficile che vi facciano entrare con l’autovettura. Grazie ai piedini si può appoggiare la tenda a terra e quindi rientrare a piedi nel camping e trascorrere la notte senza problemi.

CAPPUCCIO INVERNALE

Posso dirlo con tranquillità: questo accessorio è… un salvavita! Durante il nostro viaggio ricordo in particolare le notti glaciali nella Tierra del Fuego, dove la temperatura scendeva abitualmente a -10 gradi o ancora più bassa. Ecco perciò come il nostro cappuccio è stato sempre parte integrante della rooftent. Anche se si viaggia in situazioni meno estreme, avere il cappuccio è comunque molto utile. Questo protettivo si rivela prezioso per gli balzi termici notturni che quasi sempre si incontrano durante il viaggio o la vacanza, Questo avviene sia in altura, così come nelle aree desertiche, ma anche in scenari apparentemente meno aggressivi… eppure anche in Europa esistono sbalzi termici di oltre 25 gradi!

EUGENIO MARTIGNANI

Eugenio Martignani ha alle spalle una lunga esperienza nel settore viaggi avventura a bordo di veicoli fuoristrada. Ha trasformato l’innata passione per la natura e la scoperta di terre lontane nella sua professione di giornalista “automotive” specializzato in 4x4. Da trent’anni scrive sulle riviste italiane e non solo, ha curato programmi televisivi occupandosi di test, tecnica, sport e reportage di viaggi. Nel suo bagaglio professionale vanta sette Camel Trophy, anni di Rally Raid africani, la Transiberiana in inverno, la risalita del Mackenzie River ghiacciato fino al Mare di Beaufort e altro ancora. Per lavoro o per passione ha viaggiato in tutti i Continenti: dall’Amazzonia alla Mongolia, dall’Australia al Circolo Polare, dall’Indonesia al Sudafrica. Ha scritto pubblicazioni e manuali di guida in fuoristrada e quando ha un po’ di tempo parte per nuove destinazioni, con una predilezione per i deserti di tutto il mondo che ha solcato in lungo e in largo. La sua “mission” è lasciare la civiltà alle spalle alla ricerca di nuovi orizzonti, perché come ama dire “i quattro elementi del nostro pianeta sono terra, acqua, aria, fuoco e fra questi non compaiono né l’asfalto né il cemento!”
Nelle sue esplorazioni fuori dalle rotte comuni ha avuto modo di utilizzare e di testare a lungo le tende da tetto di varie marche e in particolare l’ampia gamma Autohome, che soddisfa tutte le esigenze.
“Cosa apprezzo della tenda da tetto? L’isolamento dal terreno e dagli animali, la rapidità di apertura e di chiusura, il comfort interno perché dormire sereni è fondamentale per viaggiare bene.”

CARATTERISTICHE BASE DELLA QUALITA’ AUTOHOME

In linea generale sono tutte tende di qualità superiore, con scelte costruttive e soluzioni tecniche che le pongono indiscutibilmente ai vertici del settore, sia a livello tecnico (funzionalità, prestazioni, comodità) che estetico. Non hanno paragoni mercato. Autohome rappresenta veramente “la storia” e l’evoluzione continua della tenda sul tetto dell’auto, la realtà di riferimento che tutti cercano di imitare. Non a caso sono stati i primi al mondo nel brevettare e sviluppare questo concetto di tenda. Dal 1958 ad oggi sono molteplici le innovazioni presentate e i successi. Significativo il fatto che siano anche le tende più vendute al mondo, fatto importante considerando che spesso alta qualità e quantità non sono convergenti. Ma nel caso di Autohome, sì. Un altro valore aggiunto, oggi sempre più ricercato, il fatto di essere sempre coerenti al “Made in Italy” e per specifici elementi e particolari utilizzare comunque fornitori esclusivamente europei.

PROFILO DEI SINGOLI PRODOTTI

MAGGIOLINA® (AIRLANDER - GRAND TOUR- EXTREME – EXTREME FOREST)

Modelli di tenda caratterizzati dal fatto che si aprono e chiudono a manovella mediante 4 paletti di sollevamento collocati 2 sul davanti e 2 sul retro della tenda.
Tessuti impiegati: il DRALON® (Made in Germany) e l’AIRTEX® (sempre di alta qualità tecnica tedesca).

AIRTOP®

L’apertura avviene mediante molle a gas integrate nei 4 braccetti di sollevamento, collocati in coppia sui fianchi.
Tessuti impiegati: DRALON® e AIRTEX®

COLUMBUS®

Modelli di tenda con apertura mediante molle a gas integrate nei 2 paletti di sollevamento, che sono collocati sui fianchi.
Tessuto impiegato: AIRTEX®

AIR-CAMPING®- OVERLAND®

Si caratterizzano per l’apertura “a libro”. Sono essenzialmente 2 pianali incernierati sui fianchi con 3 centine che sostengono il tessuto.

OVERZONE®

Modelli concettualmente simili ad Overland, quindi con apertura a libro. Anche in questo caso presenta 2 pianali incernierati sui fianchi con 3 centine che sostengono il tessuto, in più una terza centina regolabile che crea un appendice sull’ingresso della tenda.

OVERCAMP®

Anche per questa tenda si conferma il concetto di apertura con 3 centine regolabili che sostengono il tessuto. Ricordo che il vantaggio principale di queste tende è che da chiuse occupano la metà del tetto del veicolo, cosi da poter caricare sul fianco attrezzature varie per lo sport preferito (surf, canoe, bauli portaoggetti ecc.).

ROBERTO MANOCCHI

IL “GURU” DELL’OFF ROAD

Se fosse nato in India lo chiamerebbero così: guru. E invece è veneto di Venezia, come ama dire lui stesso di sé stesso. Per questo lo chiamano più concretamente “meccanico dei sogni”. Perché con le sue mani esperte si avverano anche i progetti più fantastici di tour intorno al mondo. Del resto, nel corso di una carriera iniziata nel lontano 1990, sono diversi i titoli e gli appellativi che l’hanno accompagnato: ingegnere, tour leader, maestro… Ma lui è sempre e solo Roberto “il mago” dell’officina, capace di trasformare un veicolo in qualcosa che saprà reggere sfide oltre l’immaginazione. Oggi è un riferimento consolidato soprattutto nel mondo Land Rover, perché la sua anima, lo sanno tutti, viaggia e vive sempre in un Defender.
Preparatore intelligente e sensibile, comincia sempre il lavoro dalle aspettative di chi viaggerà piuttosto che dalle componenti tecniche. Eppure la tecnica la mastica, eccome! Ben pochi come lui conoscono così bene un 4x4. Sa essere contemporaneamente l’amico che consiglia con saggezza e il supercompetente che sa bastonare eccessivi trionfalismi e idee che non hanno né capo né coda. E’ guidato dalla passione, sicuramente, ma non si fa travalicare da essa. Per questo è lucido, razionale, scrupolosissimo. Un testerman eccezionale, richiesto in tutta Europa: implacabile nei giudizi, sempre ben motivati.
Con questo suo profilo e curriculum, Autohome l’ha voluto come verificatore delle proprie innovazioni: prodotti, sistemi, accessori. Ormai è una consolidata tradizione: non passa nulla se non ha l’approvazione di Manocchi. Il più recente test che l’ha visto protagonista quello dedicato alle nuove chiusure che Autohome vorrebbe introdurre per tutte le tende rigide a guscio a partire dalla produzione 2020. Dopo massacranti test sul campo, il mago dell’officina ha dichiarato: “Chiusure veramente innovative e che fanno fare un salto al concetto di funzionalità nel settore. Una riconferma dell’impegno e della qualità al top che distingue Autohome anche negli elementi tecnologici”.
Parola di guru.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi